Festa della Marcia a Grosseto

Giunge al termine il nostro Trofeo Toscano di Marcia, articolatosi quest’anno in ben otto prove, di cui l’ultima disputatasi in “trasferta” a Reggio Emilia.

Per celebrare degnamente l’evento, domenica 18 Novembre faremo una vera e propria “festa” della Marcia, in occasione della quale saranno premiati gli atleti classificatisi nelle prime posizioni del suddetto Trofeo, vale a dire i primi otto Ragazzi/e, i primi sei Cadetti/e e i primi tre Allievi/e.

Questa la classifica finale e questo l’elenco dei premiati.

Durante la giornata sarà organizzata una sorta di staffetta di Marcia e, a conclusione, ci sarà una riunione dei tecnici per programmare la prossima stagione 2019.

FestaMarcia2018

Annunci

Intervista a Pietro Pastorini

Pubblichiamo qui un’intervista fatta da Massimo Passoni al “guru” della Marcia Pietro Pastorini presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia.

Buona visione.

Grottamare 2018 – La Toscana seconda forza giovanile nazionale (foto e video)

Ultimo atto del 2018 per la Marcia con il Trofeo delle Regioni svoltosi a Grottamare domenica scorsa. La Toscana conquista il secondo posto a solo tre punti dalla Lombardia e davanti al Lazio e alla Puglia. In una gara di fine stagione si sono divertiti i ragazzi toscani, conquistando due vittorie individuali al femminile e tanti piazzamenti importanti.

WhatsApp Image 2018-10-28 at 16.40.35

La nostra squadra al completo

2 Km Ragazze

Gara veloce dall’inizio e gruppo delle migliori davanti, per una gara di alto livello e grande equilibrio. Poi nell’ultimo giro Lucrezia Nieri ha regolato tutte le avversarie con un finale strepitoso e tecnicamente bello. Le altre due Toscane finiscono rispettivamente al dodicesimo posto Ines Grillo e al diciassettesimo Vanessa Caprile.

2 Km Ragazzi

Primo giro molto forte guidato dai due atleti laziali e gruppo compatto nell’inseguire. Bravo a resistere e chiudere al quarto posto Lapo Pini, ma bravissimi anche gli altri due componenti della Rappresentativa pronti a rientrare e chiudere al sesto posto Simone Minnella e al sesto Pietro Lenaz.

 4 Km Cadette

Tutto come pronostico e quindicesima vittoria consecutiva per Giada Traina che porta a casa anche questo trofeo. Partenza subito forte insieme alla compagna Martina Quartararo, partenza sul ritmo che porta quasi subito alla resa delle atlete laziali, poi la pit lane blocca 30” la Quartararo mentre risale molto bene Luce Accordi che conquista il quarto posto. Nonostante la pit lane, Martina Quartararo chiude al quinto posto.

6 km Cadetti

Gara in mano da subito ai ragazzi della Puglia Lo Muscio e Notaristefano, che scappano via inseguiti dal portacolori laziale, mentre nelle retrovie molto più accorti Jacopo Farnesi, Claudio De Santis e Gabriele Melisi. Vittoria scontata per Nicola Lo Muscio, con il Farnesi in rimonta quarto, il De Santis sesto e il Melisi ottavo.

8 Km Allievi

Il lombardo Breda, così come aveva fatto a Reggio Emilia, subito davanti ad imporre il suo ritmo e i toscani Scoli e Cosi si organizzano per inseguire. Bravissimi e compatti Giulio Scoli e Andrea Cosi che tengono dietro tutti gli avversari e provano in tutti i modi a rientrare sul lombardo. Finisce così con due toscani sul podio e Leonardo Vitangeli tredicesimo.

5 Km Allieve

Questa la gara più complicata per la squadra Toscana, che ha visto Gaia Bommarito provare a stare davanti con le migliori per poi, purtroppo, ritirarsi per una crisi di stomaco; si difendono con le unghie sia Matilde Minuti (quattordicesima) che Lucia Bruni (diciassettesima).

Conclusioni

Toscana alla ribalta per il secondo anno di fila, a dimostrazione di un gruppo di lavoro importante, di tante realtà territoriali in crescita e di uno staff tecnico che collabora in maniera costante. Tanti raduni tecnici e contaminazioni programmatiche che stanno permettendo a tutte le Provincie di crescere e contribuire alla crescita del MOVIMENTO TOSCANO, un marchio di quantità che piano piano sta diventando di qualità, non solo a livello regionale, ma soprattutto Nazionale.

Nella stessa manifestazione sono state premiate anche l’Atletica Livorno, l’atletica Libertas Runners Livorno e l’Atletica Casalguidi.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Storia di un atleta silenzioso

Ore 07:30 – Reggio Emilia centro, domenica 21 Ottobre.

Una manciata di gradi, tanta umidità e tra la foschia un’ottantina di Master maschili e femminili pronti alla 10Km. Tra loro gli Highlander, silenziosamente, si preparano alla partenza dei loro 50 Km. Già lo sanno che vedranno scorrere accanto a loro tutte le categorie di marciatori dai Master iniziali fino alle categorie giovanili e loro sempre lì, Km dopo Km, inseguendo il sogno di terminare l’impresa. Alcuni nomi importanti Leonardo Dei Tos, Gregorio Angelini, Stefano Chiesa e il nostro toscano Niccolò Coppini (Atletica Firenze Marathon). Gara incredibile quella del portacolori Fiorentino, che non solo stampa il suo primato personale (4h16’30”) ma conquista il podio Italiano con una medaglia di bronzo pesantissima. Terzo dietro al Campione Italiano Leonardo Dei Tos (3h59’48”) con al secondo posto Gregorio Angelini (4h01’17”). Bravissimo Niccolò a superare due crisi veramente pesanti e a concludere una prova maiuscola che premia il lavoro di un piccolo grande uomo e del suo allenatore Marco Ugolini.

WhatsApp Image 2018-10-24 at 23.01.38

Niccolò Coppini sul podio della 50 Km

Ma dalla scuderia Ugolini, targata Atletica Firenze Marathon, altri risultati importanti e allora terzo posto di Ilaria Galli nella 20 Km femminile con 1h46’22” e sempre medaglia di bronzo per Andrea Cosi nella 10 Km allievi. Bravissimo Andrea Cosi, che ha chiuso i 10 Km con il tempo di 45’34” ed una prestazione importante in una giornata dove lo stanchissimo Davide Finocchietti ha vinto nonostante la pit lane (44’58”). Nella stessa gara quarto e tecnicamente bello Giulio Scoli (Atletica Livorno) con 47’20”. Nella 15 Km Juniores finisce quarta Matilde Capitani (Atletica Grosseto Banca Tema) con un’incoraggiante prestazione (1h21’40”) e un buon viatico per affrontare l’imminente preparazione invernale. Nella stessa gara l’altra Toscana Natalia Petrini (Toscana Atletica Empoli) chiude al settimo posto con 1h27’44” dimostrando una crescita mentale e di condizione che fa ben sperare per il futuro e che fa finalmente sorridere mister Francesco Galeotti. Infine nella 20 Km Juniores è settimo Mattia Gallo con 1h51’00” e ancora qualche passaggio a vuoto nei Km finali. Nella 10 Km femminile Allieve la miglior toscana è risultata Ginevra Perini (Atletica Grosseto Banca Tema) settima con 54’39” mentre ventesima posizione per Matilde Minuti (Atletica Livorno) con 59’52” e ventiduesimo posto per Alessia Frezza (Atletica Grosseto Banca Tema) con 1h00’57”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Trofeo Toscano

Finisce a Reggio Emilia il Trofeo Toscano 2018 con l’ottava prova disputata insieme al trofeo Emiliano. Tra le Cadette, vince i 4 Km Martina Quartararo (Atletica Livorno) che ferma il cronometro a 20’39” con una gara tatticamente perfetta. Poi ancora tanta Toscana, terza Sofia Fiorini (Atl. Casentino Poppi) con 20’56”, quarta Luce Accordi (Assi Giglio Rosso) con 20’57” e quinta Aurora Cerretini (Asd La Galla Pontedera).

Tra i Cadetti tanti assenti e il miglior toscano è risultato Thomas Borzi (Atletica Grosseto Banca Tema) che conquista il sesto posto con 32’40” mentre al settimo posto Tommaso Iori in forza all’Atletica Castiglione con 33’10”. In crescita i due ragazzi della Maremma mentre al nono posto Marco Giovannetti con 33’57”.

Infine tra le Under 14 la miglior Toscana è stata Lucrezia Nieri (Atletica Prato) terza con 10’41” con al sesto posto Ines Grillo (Atletica Firenze Marathon) e al settimo posto Ester Vannucci (Atletica Casalguidi). Tra i Ragazzi sfiora l’impresa Federico Arfà che finisce terzo (10’11”)al fotofinish con Cristian Serra (10’10”) e Elia Scalambrini (10’11”) in un’incredibile volata, purtroppo sfortunata per l’atleta di mister Maccarini. Quinto poi Simone Minnella (Atletica Casalguidi) con 10’14” e Pietro Lenaz (Atletica Pistoia e Lucchesia) con 10’21”.

La stagione Infinita

Lo avevamo lasciato sul tetto d’Europa, il Folletto Amaranto che aveva appena conquistato la corona di RE Davide e pensavamo che tutto fosse finito lì. Invece no, eccola la chiamata che non ti aspetti, Olimpiadi Giovanili e confronto con il Mondo. Un pò di timore naturalmente, in questo periodo in cui tutti i pensieri erano rivolti alla prossima stagione, apprensione e nervosismo che hanno accompagnato il portacolori della Libertas Runners Livorno a questo meraviglioso evento.

Finocchietti

Davide Finocchietti in azione

Le prime immagini arrivate, i fuochi d’artificio per una cerimonia di apertura davvero esaltante, hanno però caricato sia l’atleta che tutto l’ambiente . Due manche da 5 Km con somma dei tempi per determinare la classifica finale. Apre alla grande Davide Finocchietti con 20’51” e primato personale che lo pone in sesta posizione e soprattutto la sensazione di chi ha visto la gara, che dal punto di vista tecnico qualcuno lì davanti non era proprio “pulitissimo”. Sensazioni ottime per Davide e mister Passoni e allora tutti pronti per la seconda manche a distanza di poche ore, il secondo cinquemila, con tutte le carte che prima erano coperte ora più leggibili. Prima della partenza della seconda prova, parlando con Massimo Passoni,  avevamo rubato qualche piccola dichiarazione: “ho sentito Davide carico e fiducioso, entrambi abbiamo analizzato la prova e quasi contemporaneamente siamo arrivati al punto di non avere nulla da perdere, proveremo a stare lì davanti senza paura , vogliamo spiazzare tutti…”

Grandissima anche la seconda prova con il tempo di 21’41” e attacco costante al “potere”, per un quarto posto di manche ma soprattutto un quarto posto assoluto viste anche le squalifiche di Xin Wang (cinese) e Cesar Fernandez Cordova (Messicano), che rappresenta veramente un grandissimo risultato. Quarto posto al Mondo, ad un passo da un’incredibile medaglia. Tanti i ragionamenti, se fosse arrivato con la condizione ottimale, se fosse stato questo l’obiettivo di stagione, se fosse…

Una stagione da incorniciare, una stagione infinita, centrata sull’Europeo vinto senza se e senza ma, un quarto posto al mondo, possiamo solo dire bravo al nostro Folletto ed al suo allenatore Massimo, continuate così e soprattutto ora come dice qualcuno “il meglio deve ancora venire”. Voltare pagina, lavorare per la prossima stagione in cui ci saranno due 20 Km (distanza Olimpica) e soprattutto sperare che da qui a Gennaio non ci sia qualche altra convocazione, magari per un incontro interstellare fra Pianeti.

Traina vince il titolo italiano a Rieti (articolo e video)

Rieti 2018 – Non è facile partire con il ruolo di favorita, ma la giovane atleta livornese non si è certo fatta intimorire dalle aspettative, fin da subito ha preso la testa della gara imponendo il suo ritmo a dimostrazione della grossa personalità che la contraddistingue. Col passare dei giri il divario fra lei e le avversarie è aumentato. Nel bel mezzo della gara quando ormai sembrava cosa fatta, un problema di stomaco ha costretto Giada ad una breve sosta per poi rirendere e di nuovo mettere un bel divario fra sé e le avversarie.

Nel gruppo delle migliori fin da subito si è inserita Martina Quartararo che con una gara coraggiosa ha centrato un bellissimo quarto posto con il nuovo P.B. di 15’04”24.

Altre due atlete toscane nelle prime 8 posizioni, con una gara in rimonta Aurora Cerretini ha centrato la sesta piazza, anche per lei nuovo P.B. 15’06”87, settima al traguardo Luce Accordi, in netta ripresa.

Al primo anno di categoria Sofia Fiorini e Valentina Piserini si sono classificate rispettivamente decima e quindicesima,  undicesima al traguardo Emma Umiliani e anche per lei il nuovo P.B. con 15’16”64.

Nei 5000m cadetti, gara coraggiosa di Jacopo Farnesi e medaglia di bronzo per lui; il livornese allenato da Giorgio Favati sembra avere risolto i suoi problemi fisici che lo avevano condizionato nella prima parte di stagione ed è  tornato un indiscusso protagonista. Gara in rimonta per Claudio De Santis, quarto al traguardo con il nuovo P.B. di 23’59”37 e Gabriele Melisi sesto, anche per lui nuovo personale 24’32”59.

“Il lavoro di gruppo sta sicuramente pagando” sottolinea Massimo Passoni “i vari tecnici di settore hanno creduto nel Progetto Marcia che stiamo portando avanti in Toscana, i numeri parlano da soli, su 16 podi della marcia disponibili a Rieti , 7 sono stati occupati da atleti toscani, e ben 10 avevano conseguito il tempo per poter partecipare all’evento.”

WhatsApp Image 2018-10-06 at 18.34.41

Il podio Cadette

Il video della gara

Grosseto 2018

Giornata importante quella vissuta sabato a Grosseto. Tra i 32 Titoli regionali assegnati per gli under 16 spiccano due gare di marcia strepitose.  “Dobbiamo mantenere la calma e preparare bene questo finale di stagione, non abbiamo ancora fatto nulla”, così ha tuonato il responsabile regionale del settore marcia Massimo Passoni al termine della manifestazione maremmana. E’ difficile trattenere l’entusiamo quando nella gara femminile non solo Giada Traina , vincitrice del Titolo, scende ancora sotto il muro dei 15’ (14’48”28) ma soprattutto le prime cinque scendono sotto i 15’20” stampando le migliori prestazioni Nazionali 2018. Unico neo della giornata la non partecipazione di Luce Accordi (Assi Giglio Rosso) per un risentimento muscolare avuto in fase di riscaldamento. Bene ha fatto mister Enzo D’Ignazio a preservare la seconda miglior atleta Toscana vista la vicinanza al Campionato Italiano di Rieti. Vittoria per Giada Traina che imposta subito un primo km fortissimo per poi controllare nel finale, ottimo test prima di Rieti. Quello che rimane impresso è il gran ritmo imposto dalle inseguitrici. Nell’ordine Martina Quartararo (Atletica Livorno) , Aurora Cerretini (Atletica Pontedera), Sofia Fiorini (Atletica Casentino Poppi) e Valentina Piserini (Atletica Livorno) che giro dopo giro costruiscono la miglior gara nazionale del 2018 o quantomeno la più veloce. Seconda la Quartararo con 15’11”38 , terza la Cerretini con 15’11”76, quarta la Fiorini con 15’13”15 e quinta la Piserini con 15’13”21 . Da non dimenticare poi Emma Umiliani (Assi Giglio Rosso) che ha concluso al sesto posto e che vanta con 15’27”04 la nona miglior prestazione nazionale . Un vero e proprio Dream Team Toscano che vedremo ai nastri di partenza in quel di Rieti.

Al maschile grande prestazione di “Boris” Jacopo Farnesi (Atletica Livorno) che dopo tante gare fatte a rimorchio del forte Claudio De Santis (Atletica Libertas  Runners Livorno) rompe subito gli indugi e stampa un primo km fortissimo riuscendo subito a sorprendere il portacolori amaranto. Martella forte il Farnesi che non solo fa suo il Titolo ma ferma il crono a 23’37”85, quarta miglior prestazione Nazionale stagionale. Lo stesso Claudio De Santis finisce si secondo ma con la miglior gara della stagione e  il primato personale di 24’15”97 settima prestazionale nazionale. Nella stessa gara finisce terzo Gabriele Melisi ( Atletica Casalguidi) con il tempo di 25’16”32 e grande soddisfazione per aver ottenuto il Minimo per i Campionati Italiani di Rieti. Si migliorano di oltre due minuti anche i due atleti maremmani Tomas Borzi (Atletica Grosseto Banca Tema )e Tommaso Iori (Atletica Castiglionese ) rispettivamente quarto e quinto al traguardo con 27’27”69 e con 27’28”36.

Ben dieci atleti (sette donne e tre uomini) hanno ottenuto il pass per Campionati Italiani under 16 , un vero e proprio record,  bellissimo,  ma come ha ribadito il Responsabile Regionale, bisogna mantenere ora la massima concentrazione sugli appuntamenti che arriveranno. Un Campionato Italiano presenta insidie e variabile che dovranno essere gestite. I complimenti vanno ai Tecnici e al loro grande lavoro: Giorgio Favati, Enzo D’Ignazio, Chiara Arrighi, Elisa Zuccari,  Alessandro Maccarini.

Allievi e Cadetti in Marcia

Fine settimana in marcia per gli atleti della Toscana, impegnati sabato 15 Settembre a Siena in occasione dei Campionati Regionali Individuali under 18 e domenica per il CDS Cadetti/e finale regionale.

Vittoria del Titolo per Ginevra Perini (Atletica Grosseto Banca Tema ) e per Andrea Cosi (atletica Firenze Marathon). Tutto come da pronostico al femminile e il 28’12” rappresenta  un buon rientro post infortunio per l’atleta  grossetana lontana ancora dalla miglior condizione. Secondo posto per Matilde Minuti (Atletica Livorno) con 29’48”,  che ancora deve sicuramente trovare i giusti sincronismi tecnici ma che ha dimostrato un miglioramento rispetto alle ultime prove e terzo posto per Maria Sole Franceschi (Atletica Libertas Livorno) con 30’03”. Anche la Franceschi era al rientro dopo una lunga assenza e speriamo questa possa essere solo l’inizio verso la miglior condizione per affrontare  la prossima stagione agonistica.

allieve

Il podio delle Allieve

Al maschile vittoria per Andrea Cosi (Atletica Firenze Marathon) attraverso un buon allenamento concluso con il tempo di 23’11″, completano il podio Dario Funari (Atletica Prato) secondo con 28’09” e Andrea Giovanetti (Atletica Livorno) terzo con 31’41”.

Sul fronte Cadetti, si scaldano i motori ormai a ridosso dei Campionati Regionali Individuali che si svolgeranno a Grosseto il 22 Settembre, gara che assegnerà anche i Titoli a squadre su pista, ma soprattutto si contano ormai i giorni per quello che sarà il main event degli Under 16 e cioè i Campionati Italiani Cadetti 2018 che si svolgeranno a Rieti.

Tutto come da pronostico e senza farsi “troppo male” a Firenze per la finale dei CDS cadetti. Giada Traina (Atletica Livorno) vince l’ennesimo scontro diretto in 15’26” mentre si riprende il secondo posto Luce Accordi (Assi Giglio Rosso) con 15’33” con al terzo posto Martina Quartararo (Atletica Livorno). Sono ben sei le atlete che finiscono la gara sotto i 16’00” , oltre le tre già citate , bene Sofia Fiorini (Atletica Casentino Poppi) 15’46” , Aurora Cerretini (ASD La Galla Pontedera) 15’46” e Emma Umiliani (Assi Giglio Rosso) 15’58”.

Al maschile vittoria per Claudio De Santis (Atletica Libertas Livorno) con 24’41” con al secondo posto Jacopo Farnesi (Atletica Livorno) 24’55”. Si rinnova il duello tra i due ragazzi di Livorno che renderà ancora più avvincente la lotta per il titolo del prossimo sabato. Al terzo posto Gabriele Melisi con 25’53” e lo stop di 30” in Pit Line.

Picchiottino ad un Passo dal Titolo

Poteva essere una gara come le altre, in un contesto stagionale di passaggio e con tanti km invernali nel pensiero di tutti gli atleti di vertice, ma non è stato così. Mai dare nulla di scontato in un Campionato Italiano Assoluto dove tutti sono sorridenti, tutti consapevoli che i grandi appuntamenti sono già scivolati via e qualcuno con il pensiero di ciò è stato ma soprattutto di ciò che sarà. Voglia di conferma, voglia di rivincita, voglia di tornare in allenamento per poter costruire ognuno il suo obiettivo, ma non è stato così.

Nella gara maschile Massimo Stano dopo l’ottima stagione parte da favorito e dopo i primi tre km sembra già aver fatto suo il Titolo. Proiezione under 40’ e passerella già iniziata quando al quarto km cominciava a muoversi il nostro Gianluca Picchiottino deciso affiancava e superava nell’ordine Francesco Fortunato, Stefano Chiesa e poi Federico Tontodonati (campione uscente) per poi buttare via il cappellino nella tempesta d’acqua Pescarese e puntare deciso al bottino grosso. Tutte le sicurezze che il capofila Stano aveva costruito nei primi 6km cominciavano a vacillare e Gianluca riduceva il gap da 22’’ fino ai 3” dell’ultimo passaggio. Una cavalcata incredibile che proprio quando sembrava fatta, in quegli ultimi 500 mt , Massimo Stano riusciva a resistere e vincere con 7” all’arrivo. Abbraccio finale ma non c’ è stato un allenatore che non è rimasto a bocca aperta per quello che il neo finanziere Gianluca Picchiottino ha creato nell’ultimi 5 km della gara. Vince Stano in 39’19” con il Picchiottino a 39’26” e per far capire la portata del tempo basta ricordare che rappresenta la miglior prestazione Italiana All Time Under 23 su strada e la sesta Prestazione Italiana Assoluta di sempre. Tanta Toscana in questa gara con altri due portacolori dell’Atletica Firenze Marathon nei primi 10. Settimo Ettore Grillo con un ottimo 42’21” attraverso una gara di attacco e regolare nel finale mentre Niccolò Coppini chiude al 10° posto con 44’23”. Non è finita qui per la Toscana: 12° esimo Fabio Barattini (Atletica Livorno) chiude con 44’36”, primo juniores al traguardo e ancora in crescita.

Pioggia scrosciante anche al femminile e subito il duello che ti aspetti, Antonella Palmisano e Valentina Trapletti, un omaggio per i pochi, soprattutto allenatori e coraggiosi giudici, sul percorso di gara semi allagato. Una sfida risolta dalla finanziera con un progressivo lanciato nei 3 km finali. Titolo assoluto e poi via finalmente a sposarsi. Gara femminile con poca Toscana purtroppo, si difende come può Ilaria Galli (Atletica Firenze Marathon) e con 51’53” chiude al 10° posto mentre al 18° posto la debuttante Matilde Capitani chiude con 54’01”, terza tra le juniores al via. Non finisce qui, perché a metà ottobre i marciatori saranno ancora impegnati per l’ultima prova del CDS di marcia su strada con la 50 km maschile e la 20 km femminile.